Ostetricia & Ginecologia

Ginecologia:si occupa della fisiologia ma soprattutto della patologia inerenti all’apparato genitale femminile in tutte le fasce di età e alle problematiche legate alla sfera produttiva e alla tecnica di fecondazione assistita.

Ostetricia: si occupa dell'assistenza alla donna durante la gravidanza, il parto ed il puerperio. durante i nove mesi della gravidanza, durante le fasi del parto e durante il puerperio, l'immediato periodo dopo il parto. Si occupa inoltre di tutte le condizioni patologiche che possono insorgere a carico della madre e del sistema feto- placentare

Visita ginecologica: attraverso una visita ginecologica è possibile valutare la salute degli organi genitali femminili ed escludere la presenza di patologie. Può trattarsi di un controllo periodico che diventa anche l'occasione per fare prevenzione.

Prima visita ostetrica: serve a capire il tuo stato di salute generale e a verificare se sei in condizione di affrontare la gravidanza senza particolari problemi o se, invece, è opportuno da subito prendere alcune precauzioni. In particolare, il ginecologo ti chiederà informazioni sulla tua storia di salute e quella della tua famiglia, per verificare la preesistenza di particolari malattie, come il diabete, forme di anemia, malattie dell’apparato endocrino o di altro tipo.

Diagnostica prenatale: la diagnostica prenatale è quella branca della medicina ed in particolare dell'ostetricia, che applica e studia le tecniche che svelano la normalità o la presenza di patologie di var io tipo, nel feto. Tutte le tecniche di diagnostica prenatale si eseguono durante la gravidanza .

Visita ostetrica di controllo: durante la gravidanza viene effettuata una visita ostetrica ogni mese circa, a partire dalle 7/10 settimane per un totale di circa sette visite pre-parto e una visita di controllo post-parto.

Consulenza di medicina riproduttiva: si tratta di un primo colloquio con entrambi i partner, dove viene effettuata la visita ginecologica a lei, visionati eventuali esami già effettuati in precedenza e prescritta una cura nel caso fosse necessario.

Ecografia ovarica per monitoraggio ovulazione: il monitoraggio dell’ovulazione è utile in tutti i casi in cui si ha difficoltà a restare incinte, poiché consente non solo di sapere quali sono i giorni più fertili del mese, ma anche di instaurare eventuali terapie che migliorano la qualità ovocitaria.

Ecografia ostetrica primo trimestre/Traslucenza Nucale: si effettua tra 11 e 12 settimane per valutare se i feti hanno delle malattie cromosomiche o malformazioni fetali.

BI-TEST: è un prelievo di sangue che viene effettuato insieme alla traslucenza nucale e fornisce informazioni relative alla trisomia 21 o Sindrome di Down. Consiste nel dosaggio di due proteine (Free Beta-HCG e PAPP-A).

Ecografia ostetrica secondo trimestre: consente di riconoscere circa il 90% di tutte le malformazioni maggiori. I limiti principali riguardano i difetti di piccole dimensioni, i difetti evolutivi e in generale la patologia ostruttiva del tratto gastroenterico.

Ecografia ostetrica terzo trimestre: in questa ecografia si va a controllare nello specifico i ventricoli cerebrali, le quattro camere cardiache, lo stomaco, i reni e la vescica.

Corso pre-parto:si tratta di 6 incontri da un’ora e mezza per future mamme dalla 20° settimana di gravidanza. Vengono spiegati 5 argomenti, GRAVIDANZA, TRAVAGLIO, PARTO, ALLATTAMENTO e CURA DEL NEONATO.

PAP test: è un esame citologico che indaga le alterazioni delle cellule della cervice dell'utero.

Tampone: questo esame permette di diagnosticare vari tipi d’infezione e di verificare la presenza di eventuali organismi esterni.

Parental safe: questo esame permette di diagnosticare vari tipi d’infezione e di verificare la presenza di eventuali organismi esterni.

Gene safe: questo esame permette di diagnosticare vari tipi d’infezione e di verificare la presenza di eventuali organismi esterni.